RICERCA
  

    Visitatori: 978390

PROGETTI GIA' REALIZZATI

Un’esperienza ultradecennale nella programmazione di azioni mirate allo sviluppo. Dal 1993 a oggi attraverso i programmi Leader I, Leader II e la prima annualità del Leader+, il GAL Alto Casertano ha investito e speso in sviluppo rurale circa 7 milioni di euro (pari ad oltre il 95% delle risorse), che diventeranno 10 milioni nel 2006. Tra gli obiettivi raggiunti la nascita di nuove imprese, la formazione di una nuova classe imprenditoriale e la creazione di nuovi modelli di sviluppo ecocompatibile.

Le attività della seconda annualità, appena chiusa, hanno visto il GAL spendere per i suoi 41 comuni oltre un milione di euro in sviluppo rurale.

Le azioni della seconda annualità:
azione 1.e promozione delle aziende multifunzionali

  • Laboratorio oleicolo: imbottigliamento dell’olio e diversificazione della produzione.
  • Laboratorio caseario: miglioramento della qualità del prodotto - diversificazione della produzione – allestimento di un punto vendita.

azione 2.b potenziamento/attivazione di servizi di utilità sociale

  • Creazione di due centri sociali Polivalenti (di montagna e di pianura) per attività sociali e culturali
  • Progetto di reinserimento socio-lavorativo di persone tossicodipendenti o dipendenti dall’alcol

azione 3.e miglioramento della qualità nelle Piccole e Medie Imprese locali

  • acquisto di strumenti per supportare la fase di imbottigliamento e commercializzazione di vini alla spina.

azione 4 a. iniziative di informazione e promozione area Leader +

  • Facciamo Merenda: Promozione del territorio ai giovani. Un progetto di educazione alimentare rivolto ai bambini delle scuole elementari per imparare a fare merenda con i prodotti del territorio.

azione 4 a.2 iniziative di informazione e comunicazione area Leader +

  • Brochure “Alto Casertano: terra di storia, natura e sapori”
  • Comunicazione del territorio e delle attività del GAL ai media.
  • Nuovo sito web www.altocasertano.it

azione 4.e azioni di sensibilizzazione sulla tutela ambientale

- Sistema integrato di interventi di sensibilizzazione ed educazione ambientale

- Campagna di informazione/sensibilizzazione sul risparmio energetico ed idrico (24.06.05 Piedimonte Matese)

  • Campagne di informazione su agricoltura-zootecnia a basso impatto ambientale
  • Campagna di sensibilizzazione nelle scuole per l’adozione e valorizzazione del patrimonio ambientale/culturale
  • Seminario di informazione degli insegnanti “Risorse naturali e culturali e Sviluppo sostenibile”
  • Campagna di informazione/sensibilizzazione sul rischio “incendi”

azione 4.i ecomuseo dell’Alto Casertano

  • Creazione di un ecomuseo ad aree integrate: manifestazioni di interesse

azione 5.a assistenza tecnica alle aziende che producono prodotti tipici

  • Assistenza alle aziende locali per raggiungere crescita e competitività: Analisi fabbisogni aziende Marchio d’Area e Aziende con prodotti in via di riconoscimento delle DOP/ Organizzazione del servizio/Erogazione del Servizio/ Divulgazione

azione 5.f interventi pilota di recupero di infrustratture

  • Adeguamento funzionale di una Sala auditorium e di una Biblioteca da mettere a disposizione del pubblico
  • Creazione di un Centro studi per aggregazione e organizzazione di convegni, cineforum studi.
  • Restauro conservativo della Parrocchia di Santa Maria del Carmine

azione 5.h progetto Inventa Impresa

  • Sensibilizzazione dei giovani del territorio alla creazione di imprese

Asse II: Cooperazione
Cooperazione Interterritoriale:
Adesione al progetto 100% rurale in collaborazione con GAL Colline Salernitane e GAL Partenio:

  • Realizzazione di una biblioteca virtuale dedicata al patrimonio rurale d’Europa, da diffondere nel circuito televisivo nazionale, in modalità streaming su Internet e riproduzione su DVD.

Cooperazione Transnazionale:
Villaggi della Tradizione - in collaborazione con GAL campani

Leader 1 (1993-1997)

Leader 2 (1998-2001)

Leader + (2002-2006)

Comuni

33

17

41

Investimento
Complessivo

£ 6.639.500.000

£ 4.437.000.000

€ 4.588.889,00
(1a annualità: 1.372.000,00)

Investimento
Realizzato

Oltre il 95%

€ 1.368.478
speso il 99.77%

Unità
lavorative
in corso

Circa 80

Circa 40

Dati in fase di elaborazione

Settori di
intervento
e temi




  • Agricoltura
  • Zootecnia
  • Agroalimentare
  • Artigianato
  • Turismo
  • Promozione
  • Formazione
  • Agroalimentare
  • Artigianato
  • Turismo Rurale
  • Formazione
  • Patrimonio
    storico/artistico
  • Agroalimentare
  • Turismo
  • Promozione
  • Formazione
  • Sociale
  • Miglioramento della qualità della vita
Operatori
coinvolti











  • 120 aziende del
    settore zootecnico
  • 50 aziende nel
    campo del turismo e sport
  • 15 aziende nel
    settore
    artigianale
  • 200 ragazzi nei corsi di formazione
  • Attori economici
  • 2 scuole medie e un istituto tecnico agrario statale
  • associazioni
  • nuove imprese
  • giovani





  • Imprese ed enti locali
  • aziende
  • nuove imprese
  • giovani
  • associazioni no profit
  • organizzazioni di categoria



Beneficiari dei finanziamenti concessi































  • 7 aziende agrituristiche
  • 16 eventi di animazione turistica
  • avvio di 10 attività di animazione degli sport nella natura
  • 9 iniziative ludico-sportive
  • 8 laboratori artigianali
  • 3 centri pilota artigianali
  • 18 ristori tipici
  • 7 laboratori agroalimentari per la trasformazione













  • 3 laboratori di trasformazione di prodotti tipici
  • 1 minicaseificio
  • 1 laboratorio per le analisi alimentari
  • 1 campo di coltivazione sperimentale
  • 4 nuove imprese di giovani imprenditori
  • 4 operatori agrituristici e del turismo rurale
  • Botteghe artigiane



















  • 4 PMI per il miglioramento della qualità aziendale (finanziamento pubblico pari al 50% del totale investimento)
  • 3 aziende per lo sviluppo turistico ambientale (finanziamento pubblico pari al 50% del totale investimento)
  • 1 aziende per attività di incoming (finanziamento pubblico pari al 50% del totale investimento)
  • 3 Associazioni di categoria per progetti di filiera
  • 1 Associazione di categoria per iter riconoscimento DOP
Attività realizzate
































  • Assistenza zootecnica
  • Realizzazione di campi sperimentali
  • Elaborazione di 14 disciplinari di prodotti e sercizi, avvio di un marchio collettivo
  • Costituzione del Consorzio di Tutela
  • Attivazione del Numero Verde
  • Strumenti di informazione turistica (brochure, espositori, guida turistica, poster)
  • Realizzazione del Video "Acqua e Pietra"
  • Organizzazione di 15 corsi di formazione trasversali alle attività del LEADER
  • Adozione dei monumenti da parte delle scuole
  • Recupero del patrimonio storico-culturale
  • Mostra dell`antiquariato e manifestazione del prodotto tipico
  • Assistenza alle aziende agroalimentari
  • Attivazione di un Centro di Educazione Ambientale
  • Elaborazione di pacchetti turistici
  • Creazione del Centro di Servizi
  • Sito www.altocasertano.it
  • Stampa di 10.000 copie del catalogo "Prodotti e servizi dell`alto Casertano"
  • Corsi di formazione "Incubatrice d`impresa" e "Organizzazione di un Centro di Educazione Ambientale"
  • Verifica dei fabbisogni della popolazione locale per i servizi essenziali
  • Studio sulla valorizzazione dei prodotti tipici nella ristorazione locale
  • Indagine di Marketing Territoriale
  • Marchio d`Area
  • Agenzia Informativa
  • Corso di formazione Inventaimpresa
  • Organizzazione e funzionamento del GAL






MISURA 1 Miglioramento del sistema produttivo locale

  • Azione 1.e Promozione delle aziende multifunzionali
    Incentivare forme di diversificazione dell`attività agricola.
    Esempi: caseifici aziendali, attrezzature per confezionamento, bed & breakfast, agricoltura terapeutica, vendita diretta.
  • Azione 1. f. Valorizzazione dei prodotti tipici nella ristorazione locale
    Creazione di una rete-piattaforma distibutiva dei prodotti tipici locali nella ristarazione provinciale.

MISURA 2 Miglioramento della qualità della vita

  • Azione 2.b. Potenziamento/attivazione di servizi di utilità sociale
    Esempi: ludoteche, bibilioteche, iniziative di informazione, servizi socio-assistenziali di completamento a norme già operative (L.328)

  • Azione 2.e.1. Iniziative, eventi e manifestazioni di carattere culturale e ricreativo
    Creare un evento di grande risonanza per i territori rurali: "cultura e agricoltura" per la promozione del patrimonio storico, economico, culturale dell`area rurale


  • Azione 2.e.2. Iniziative, eventi e manifestazioni di carattere culturale e ricreativo - soggetti terzi
    esempi: progettazione, organizzazione e promozione di iniziative culturali e ricreative volte alla scoperta delle tradizioni locali e alla vlorizzazione delle risorse del territorio.

  • Azione 2. f. Diffusione di nuove iniziative a schema imprenditoriale sul terreno dell`economia sociale
    Promozione di nuove imprese, composte in prevalenza da donne e da giovani residenti nell`area Leader+ Inventa impresa

MISURA 4 - Valorizzazione delle risorse naturali e culturali

  • Azione 4.a. Inziative di informazione e di promozione dell`area Leader+
    Azioni promozionali ed informative destinate a diffondere la conoscenza del territorio Leader+, delle sue caratteristiche e delle sue offerte, del suo patrimonio storico, aritstico e naturalistico.

  • Azione 4.e. Azioni di sensibilizzazione sulla tutela ambientale
    Divulgazione dei temi legati alla difesa ambientale con il coinvolgimento di scuole, enti pubblici, enti parco.

    Azione 4.i. Ecomuseo dell`Alto Casertano
    Creazione di uno o di più poli gestionali localizzati nel territorio Leader+ che uniscano in un percorso culturale ideale, aree tematiche anche non contigue.

  • Azione 4.j. Conservazione di arti e mestieri
    Erogazione di contributi ai laboratori artigiani (ferro battuto, legno, ceramica, vetro) per offrire ai giovani interessati a riscoprire le tecniche di lavorazione tradizionali, stage formativi e/o apprendisti.

  • Azione 4.h. Diffusione di nuove iniziative a shcema imprenditoriale, aventi per oggetto la valorizzazione delle risorse naturali e culturali
    Avviamento di nuove imprese, attive nel campo della valorizzazione delle risorse culturali e naturali del territorio - INVENTA IMPRESA

  • Azione 4.k. Incentivi allo sviluppo turistico ambientale
    Erogazione di finanziamenti per il miglioramento dell`offerta nei seguenti settori:
    agriturismo; turismo rurale, country house, B&B; ristorazione, tempo libero.

    Azione 5.a. Assistenza tecnica in grado di orientare le imprese che producono prodotti tipici sullo scenario competitivo
    Supportare la fase di crescita e di superamento del mercato locale attraverso idonee forme di consulenza (riguardanti l`organizzazione, l`amministrazione e la gestione dell`attività dell`azienda)

  • Azione 5.c. Attivazione di un`agenzia informativa
    Fornire accoglienza e supporto agli imprenditori o altri attori locali. Informazione, pubblicizzazione e divulgazione delle opportunità di finanziamento, di accesso al credito, di partenariato etc.Creazione di 4 agenzie informative (Piedimonte Matese, Alife, Roccamonfina, Pietramelara)